pubblicazioni

L’ipnosi regressiva e il grillo di pinocchio

Il grande analista Carl Gustav Jung, in un periodo drammatico e difficile della sua vita, fra il 1913 e il 1916, a seguito della rottura con il suo maestro Sigmund Freud si trovò alle prese con un prorompere incontrollato di emozioni e tensioni che rischiavano di travolgerlo. Fu così che, non riuscendo più ad arginare le sue emozioni, decise di entrare consapevolmente dentro le immagini inconsce, seguendo il loro dipanarsi e prendendone minuziosi e coscienziosi appunti. Stava nascendo l’immaginazione attiva, che sarebbe diventata metodo. La via regia, l’avrebbe chiamata lui alcuni anni più tardi. Nelle opere e negli scritti degli anni seguenti, Jung usò il termine funzione trascendente, definendola come il meccanismo psichico che trascende le tendenze consce e inconsce, generatrici di conflitti intrapsichici, operando il passaggio da un atteggiamento a un altro per superare così l’opposizione fra le due diverse istanze, non utilizzando la negazione, bensì componendola in una sintesi originale che appunto la trascende. Perché possa attuarsi la funzione trascendente, Jung specificò che doveva però esserci una collaborazione volontaria dell’Io che prestava i propri strumenti comunicativi ed espressivi all’Inconscio. Ma era altrettanto indispensabile lasciare l’Inconscio libero di esprimersi, senza l’intervento dei meccanismi difensivi dell’Io. La coscienza doveva dunque sospendere la sua funzione critica, prestando all’Inconscio solo il linguaggio.

Nella pratica terapeutica, uso ormai da molti anni l’Ipnosi Regressiva, mediante la quale conduco il paziente a esplorare le proprie vite precedenti.
Parte integrante del percorso di guarigione è la visione della propria morte e poi l’arrivo nella Luce. In questa dimensione transpersonale il paziente può incontrare le proprie Guide e Maestri (il Sé Superiore), e dialogare con loro per comprendere cosa doveva imparare o capire in quella vita. Tale esperienza di comprensione e rielaborazione, nella dimensione della Luce, è in realtà l’evento trasformativo per eccellenza.
La Luce corrisponde all’Aldilà, almeno quell’Aldilà che mi è dato frequentare. Come sostiene Igor Sibaldi, ognuno ha un “Aldilà personale”, e così mi sono ritrovata ogni volta in un Aldilà diverso.

cop uso terapeutico dell ipnosi regressiva

Nella ma vita ci sono cose che trovo semplice fare e altre invece decisamente complicate, come per tutti del resto.

Conseguire la laurea in Psicologia è stato semplice, oltre che appassionante: a ventitré anni ero già laureata.

Prendere la patente di guida è stato talmente complicato (tre fogli rosa scaduti, due bocciature), che una volta ottenuta, a 25 anni, ho sentito la necessità di festeggiare l'impresa con amici e parenti; cosa che non avevo fatto per la laurea.

 Scrivere un libro è stato semplicissimo, direi talmente facile, che sono certa di essere stata “aiutata”.

 Credo che sia fondamentale, in ogni aspetto della nostra vita, l'intento con il quale si fanno le cose. Se l'intenzione, l'energia che in essa profondiamo, oltre agli obbiettivi che ci prefiggiamo, sono in linea con la scelta dell'Anima, allora tutto diviene scorrevole; gli ostacoli si sciolgono come neve al sole.

Ho scritto il libro con l'intento di comunicare. Volevo raggiungere il maggior numero di persone e far sapere loro che le strade verso la guarigione sono molteplici, alcune ancora poco conosciute. Volevo che le persone comuni, come me o come voi, sapessero che l'Ipnosi Regressiva è una di queste possibilità, e che è alla portata di tutti. Che la guarigione è, anzi deve essere, una guarigione multilivello; deve cioè riguardare il corpo, la mente e anche l'Anima.

Il libro è stato scritto per voi, non per i colleghi o gli esperti.

Per questo racconto tante storie, tutte vere. Ho cambiato i nomi naturalmente. Alcuni pazienti si sono riconosciuti e mi hanno chiamato stupiti e contenti. In ognuna di quelle storie c'è un pezzetto di voi, perché siamo tutti uguali, impegnati nello stesso cammino. Le storie servono perché sono immediatamente comprensibili, non c'è neanche una riga di teoria. (A dispetto del titolo un po' accademico, ma è stata una scelta operativa della casa editrice).

Dicevo poc'anzi di essere stata “aiutata”. Difatti ho sempre avuto l'impressione di “prestare” le mie mani e la mia competenza grammaticale, ma i contenuti, sopratutto in taluni passaggi, fluivano fuori senza intoppi, senza averli pensati prima, se rendo l'idea. Diciamo che ho contribuito alla stesura di questo libro!

Infine mi farebbe piacere avere la vostra opinione in merito. Se volete, potete scrivermi all'indirizzo:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Non mi resta che augurare buona lettura a tutti voi.

 

Se di interesse acquistare il libro clicca sul link acquista

 

 

 

copertina anime gemelle anime compagne

Questo piccolo volumetto fa parte di una collana, AMULETI, creata e curata da una nuova e giovane casa editrice, SPAZIO INTERIORE. Il testo è tratto da una conferenza da me condotta presso il Centro Olistico Harmonia Mundi. La conferenza in questione si è rivelata un bellissimo momento di incontro e di scambio con l'uditorio. Spero che questo piccolo volume riesca a dare testimonianza delclima e spirito di condivisione che quel giorno siamo riusciti a creare. Di seguito la recensione della casa editrice.

«Ognuno di noi sceglie la propria vita e ne è dunque l’unico artefice. Perdonare significa amare chi è entrato nella nostra vita, qualunque sia stato il suo ruolo»

Molti di noi sono in cerca dell’Anima Gemella, ma sappiamo davvero di cosa si tratta?
Da dove viene il senso di riconoscimento che talvolta ci capita di provare nei confronti di un’altra persona, e che ci porta a investire moltissime aspettative nel rapporto con lei? Esiste davvero qualcuno in grado di capirci al volo, quasi telepaticamente, e con cui possiamo vivere senza tensioni, abbandonando qualunque sentimento negativo??
Roberta Sava accompagna il lettore in un viaggio attraverso i miti, pur mantenendo uno sguardo assolutamente concreto sul reale, al fine di capire quali bisogni, innati e indotti, sono alla base della continua ricerca di un partner perfetto, di un’Anima Gemella.

 

Se di interesse acquistare il libro clicca sul link acquista

 

 

 

copertina ipnosi regressiva

"Niente accade per caso. Dal punto di vista dell'Anima tutto è perfetto così com'è e, soprattutto, ha un senso: anche se non lo scorgiamo.

La domanda che dovremmo porci non è "Perché mi hai fatto questo?" bensì: "Cosa devo imparare da questo?".

Roberta Sava

La nostra vita, o meglio le nostre numerose vite, possono essere paragonate a un lungo viaggio esplorativo. In ogni tappa impariamo qualcosa e sempre, in questi viaggi, camminiamo insieme alle nostre Anime Compagne. Diverse persone hanno scelto di indagare, tramite lo strumento dell'Ipnosi Regressiva, i significati celati in ogni svolta del loro viaggio.
Alcune sono entrate in contatto con la propria parte più autentica e profonda – il Sé Superiore – e giunte nella dimensione della Luce sono state aiutate e guidate da Maestri, Angeli e Guide. Altre, invece, hanno scoperto di essere degli starseed, creature provenienti da stelle e pianeti lontani.

Roberta Sava ci racconta le loro storie, illustrando altresì come un mirato e sapiente utilizzo dell'Ipnosi Regressiva possa rivelarsi un aiuto efficace nella cura delle ferite e dei traumi più profondi.
Ciascun lettore può riconoscersi in alcune di queste storie e ricavarne uno spunto di riflessione utile a vedere con occhi diversi il proprio cammino.

 

Se di interesse acquistare il libro clicca sul link acquista

 

 

RECENSIONI

Registrazione video della presentazione

http://www.mangialibri.com/libri/ipnosi-regressiva

 

 

 

Logo robertaSava17 v

psicoterapia, ipnosi regressiva, teriapia individuale, terapia di gruppo,
gruppi di parola sulla violenza alle donne, sindrome narcisistica, supervisione, seminari esperenziali.

Questo sito utilizza cookies di servizio. Per dettagli consultare l"informativa"Confermando, si accetta, negando alcune funzioni di base potranno non funzionare. informativa