Poesia

Questa lettera è per te, caro cercatore, è per darti il benvenuto in questo spazio e per chiederti scusa.
Di cosa? mi dirai.......

Se l'opinione del gregge comune non sarà la tua regola di condotta,
se sarai tollerante con gli altri quanto lo sei con te stesso,
se saprai comandare più a te stesso che agli altri,

Ascoltami nella verità della tua anima
Ascoltami nei sentimenti del tuo cuore
Ascoltami nel silenzio della tua mente
Ascoltami dovunque

Se riesci a tenere la testa a posto quando tutti intorno a te
L'hanno persa e danno la colpa a te,

Ed una donna che stringeva un bimbo al petto disse:
Parlaci dei Figli.

Cammino per la stada
c'è una buca profonda nel marciapiede
ci cado.

Io ho un corpo, ma non sono il mio corpo.

Posso vedere e sentire il mio corpo, ma ciò che può essere visto e sentito, non è il vero Vedente.

Procedi con calma
tra il frastuono e la fretta
e ricorda quale pace possa
esservi nel silenzio.

Cerca il Divino, dì la verità, agisci con Amore, vivi la legge dell’Amore. Ora e sempre. Dai tutto, non chiedere mai.
Non accettare l’inaccettabile.

Logo robertaSava17 v

psicoterapia, ipnosi regressiva, teriapia individuale, terapia di gruppo,
gruppi di parola sulla violenza alle donne, sindrome narcisistica, supervisione, seminari esperenziali.

Questo sito utilizza cookies di servizio. Per dettagli consultare l"informativa"Confermando, si accetta, negando alcune funzioni di base potranno non funzionare. informativa