Chi può fare ipnosi

Può fare ipnosi l'adulto sotto i 60/65 anni di età. L'Ipnosi è invece preclusa ai bambini e agli adolescenti; alle donne incinte; a chi è sotto cura con psicofarmaci; a chi ha disturbi della personalità; chi ha problemi di depressione o è bipolare; a chi fa uso di droghe e a tutti quei soggetti che non hanno un’adeguata adesione al reale. Infine vi è un 20% della popolazione non ipnotizzabile.

 

Cosa può curare

Si possono affrontare svariati sintomi quali fobie inspiegabili, paure (di nuotare, di usare sciarpe, di soffocare, di morire, dei coltelli etc.) di cui non si rintraccia l'origine nella vita attuale del cliente; le crisi esistenziali; il lutto; dolori fisici resistenti alle cure (non si può sostituire agli interventi medici, non si sospendono cure né farmaci senza il parere medico); sogni ricorrenti e “dèjà-vù”; stati d'ansia; difficoltà di concepimento di origine psicologica; blocchi e molto altro.

 

Cosa non fare

Non ascoltare o registrare cd di autoipnosi (nonostante siano molto pubblicizzati dagli autori americani), poiché l'Ipnosi Regressiva non è una gita turistica attraverso le epoche storiche. Al contrario è uno strumento potente in grado di far emergere contenuti dolorosi che poi non si ha la capacità di gestire ed elaborare da soli e che possono destabilizzare a lungo il soggetto.

Non indurre in ipnosi amici o parenti per gli stessi motivi di cui sopra.

Non avvalersi della guida di un operatore qualsiasi senza adeguata esperienza CERTIFICATA.

 

...un'ultima avvertenza:
dopo numerose richieste in tal senso, presiso che non induco in ipnosi persone che desiderano semplicemente "fare un'esperienza per vedere cosa si prova o chi ero", nè tanto meno chi desidera fare un viaggio spirituale, per fare il quale non bisogna necessariamente provare l'ipnosi regressiva. L'ipnosi regressiva è, per me, esclusivamente uno strumento di guarigione così come io sono solo una psicoterapeuta, non un guru o un maestro di vita. Questo nel rispetto di chi soffre e decide di affrontare e risolvere con coraggio il proprio dolore.

...e una cosa importante:
non è possibile accedere  subito ad una seduta di ipnosi regressiva, senza aver effettuato almeno uno o due incontri preliminari, indispensabili per appurare le motivazioni sottese alla richiesta di ipnosi, la inducibilità in trance, le eventuali controindicazioni e quant'altro sia necessario per procedere in assoluta sicurezza. Se interessati si prega di chiamare per fissare un appuntamento o usare lo spazio apposito per chiedere ulteriori informazioni.

Logo robertaSava17 v

psicoterapia, ipnosi regressiva, teriapia individuale, terapia di gruppo,
gruppi di parola sulla violenza alle donne, sindrome narcisistica, supervisione, seminari esperenziali.

- In ottemperanza agli obblighi dettati da D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196; 679/2016, (GDPR) e successive modifiche, si rende noto che questo sito web rispetta e tutela la riservatezza di visitatori e utenti e che utilizza solo di cookies di servizio. Per ulteriori consultare l"informativa";. Confermando si accetta, negando alcune funzioni di base potrebbero non abilitarsi - - [Informativa] -